Image Image Image Image Image

Ecco una delle postcard più belle del documentario:

Scroll to Top

To Top

Appunti per giovani cineasti

QUARTA TAPPA: ORIZZONTI NORDICI

Di ritorno dalla quarta tappa del viaggio in Europa alla ricerca dei giovani italiani all’estero: la Norvegia.

Partita da Milano, ho fatto scalo a Oslo-Torp, diretta, con un volo interno norvegese, a Bergen. La porta ai Fiordi norvegesi. 

Come vi avevo anticipato, ad attendermi lì ci sarebbe stato Marco, il nostro connazionale siciliano, trasferitosi a Bergen da due anni ormai, pescivendolo poliglotta presso il celebre Fisketorget, ma soprattutto artista, disegnatore di fumetti.

Ma andiamo per ordine. Questa volta, il mio compagno di viaggio è stato il mio amico Simone Danieli, cameraman e videomaker. Per cui, in questa tappa abbiamo girato con due telecamere e abbiamo raccolto davvero moltissimo materiale.

Marco è una persona molto loquace e un grande osservatore dell’umanità variegata che il suo lavoro lo porta ad incrociare durante la giornata. Le sue considerazioni sulla vita in Norvegia, in particolare degli italiani che vivono o transitano di lì, sono approfondite e fanno tesoro dei quotidiani incontri al Mercato del Pesce, dove incontra persone di ogni nazionalità. Nella parte del documentario che lo vede protagonista, ho scoperto cose sul mondo del lavoro, della famiglia, dell’istruzione che, qui in Italia, sembrano davvero impossibili. Inoltre ho imparato che è possibile cucinare un’ottima parmigiana di melanzane anche in Norvegia!

Marco non è il solo italiano che ho incontrato a Bergen. Quest’ultima è una città turistica e universitaria, per cui è un colorato crocevia di numerose nazionalità e generazioni: gli italiani che vivono lì sono molti di più di quanto il rigido clima scandinavo potrebbe far immaginare. Ho incontrato Camilla, giovane piemontese, il cui racconto sul suo arrivo in Norvegia riserva molte sottolineature critiche verso il nostro Paese, oltre che numerose informazioni utili per chi volesse trasferirsi lì per lavoro, presenti anche nel suo blog: http://norvegiani.wordpress.com/

Fra le varie testimonianze raccolte che vedrete nel documentario, un’altra da segnalare nel diario di viaggio di Emergency Exit è quella di Massimo. Massimo ha 40 anni, quindi è il più grande finora tra i giovani intervistati, inoltre è sposato e ha due figli. Quello che mi ha detto è interessante per chi, in Italia, si chiede se e quando sarà possibile crearsi un futuro e una famiglia ed essere in grado di mantenerli. Ci ha spiegato come in Norvegia lo Stato venga incontro alle famiglie e in special modo alle donne. Massimo è anche l’autore del libro ‘Il pescivendolo italiano in Norvegia‘.


Tags | , , , ,

Submit a Comment

You must be logged in to post a comment. Login